Canada Day, Ottawa
si prepara alle proteste

di Mariella Policheni del June 28, 2022

TORONTO - Il conto alla rovescia è iniziato e Ottawa si sta preparando al nuovo round di proteste il cui inizio è previsto a Canada Day. Il sindaco Jim Watson e il capo della polizia ad interim Steve Bell affermano che sono stati elaborati piani di sicurezza per consentire celebrazioni sicure venerdì nonostante la minaccia delle manifestazioni dei ’Veterans for Freedom’.

La città del resto è stata già teatro di numerose manifestazioni del ’Freedom Convoy’ quando il movimento che si oppone alle restrizioni contro il Covid e ai vaccini, a gennaio e febbraio ha occupato il centro della città per tre settimane. "Voglio assicurare a tutti che l’RCMP, la polizia di Ottawa, la police de Gatineau e il Parliamentary Protective Service sono pienamente preparati a rispondere a qualsiasi situazione", ha detto Watson ieri durante una conferenza stampa.

Sebbene da allora la polizia sia riuscita a impedire che proteste simili tornassero a seminare disagi nella città, è probabile che impedire che le manifestazioni programmate sfuggano di mano durante il Canada Day sarà complicato dalla presenza di migliaia di persone che celebrano la festa nazionale. "Non saremo intimiditi da nessun gruppo che intenda interrompere le celebrazioni - ha detto Watson - siamo preparati e non tollereremo alcuna attività illegale da parte di nessuno".

Bell ha affermato che la polizia è preparata per una serie di scenari diversi e risponderà rapidamente a qualsiasi evento illegale, compresa la creazione di strutture come palchi. "Abbiamo sviluppato i nostri piani all’ombra delle proteste illegali e dell’evento Rolling Thunder", ha detto.

Alla fine di aprile, l’Ottawa Police Services Board ha approvato la richiesta di Bell di nominare fino a 831 ufficiali dell’RCMP per dare una mano in occasione degli eventi motociclistici dei Rolling Thunder e ha reso tali nomine valide fino al 4 luglio.

Watson ha affermato che i residenti e i visitatori di Ottawa dovrebbero sentirsi a proprio agio nel partecipare alle celebrazioni del Canada Day,che si terranno in una località a ovest del centro, ma ha anche affermato che dovrebbero essere preparati a ritardi, chiusure stradali e altri disagi.

La città avverte che i veicoli verranno multati e rimorchiati se vengono trovati in violazione delle zone di divieto, sebbene non sia stata determinata l’intera estensione delle aree che saranno vietate.

Molti residenti di Ottawa, ancora furiosi per il modo in cui la città e la polizia hanno gestito le proteste del ’Freedom Convoy’, si augurano che non debba ripetersi la stessa situazione. Diversi gruppi della comunità si sono uniti per avviare un’indagine dei cittadini su come è stata condotta quella protesta.

Il gruppo ’Ottawa People’s Commission on the Convoy Occupation’ sta pianificando di presentare un rapporto finale entro l’inizio del prossimo anno. Il gruppo afferma che le revisioni in corso di quello che definisce “un assedio della città” stanno a malapena scalfendo la superficie di ciò che è successo. “Abbiamo bisogno di questa indagine indipendente e apartitica per ascoltare i cittadini comuni, le organizzazioni di difesa e le agenzie sociali, gli imprenditori, i lavoratori e altri le cui vite sono state sconvolte durante l’occupazione”, ha affermato Ken Rubin, un attivista della comunità che ha dato il via all’Ottawa People’s Commission on the Convoy Occupation.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.