Bank of Canada mette
in ginocchio i Canadesi:
l’aumento del tasso di interesse
è il colpo di grazia sulle famiglie

di Marzio Pelu del July 15, 2022

TORONTO - L'aumento del tasso di interesse dell'uno per cento deciso dalla Bank of Canada mercoledì ha colto molti di sorpresa (l'istituto aveva preannunciato un aumento inferiore) e sicuramente avrà un notevole impatto finanziario per molti canadesi. A dirlo, finalmente, è anche un economista. "Avrà un effetto immediato e piuttosto drammatico sui costi dei prestiti per molte persone", ha detto ieri Stephen Brown, economista canadese senior presso Capital Economics, a "Your Morning" di CTV, affermando quello che tutti sanno ma pochi dicono apertamente: l'aumento del tasso di interesse da parte della banca centrale canadese fa lievitare le rate di mutui e prestiti: è una cosa ovvia.

La maggior parte degli economisti si aspettava un aumento del tasso - già pesante - di 0,75, perché questo era quanto aveva annunciato Bank of Canada che però, poi, a sorpresa, ha optato per un'altra scelta: su di un punto secco, dall'1,5 al 2,5%. Il più grande aumento singolo dal 1998. E il quarto, quest'anno. E non è nemmeno finita, visto che Bank of Canada ha contestualmente annunciato un altro aumento a settembre, che secondo Brown sarà di 0,75 e sarà seguito da un altro 0,25 in ottobre, per un totale di un altro punto percentuale che porterà il tasso al 3,5%.

Il motivo dei continui aumenti, stando a Bank of Canada, è il "tentativo di contenere l'inflazione" il cui tasso annuale a maggio è salito al 7,7%, il più alto dal 1983 e ben oltre l'obiettivo del 2% della banca centrale canadese la quale prevede che l'inflazione raggiungerà un picco dell'8% nei prossimi mesi, mentre secondo Capital Economics si arriverà all'8,3%.

Il settore che ha avuto l'impatto più significativo dai rialzi dei tassi è il mercato immobiliare. I prezzi medi delle abitazioni sono già diminuiti drasticamente da aprile e la Canadian Housing and Mortgage Corporation prevede che il mercato diminuirà complessivamente del 3,5%, con alcuni esperti di previsioni (fra cui proprio Capital Economics) che prevedono un calo più marcato fino al 20%. Del resto, fare un mutuo sta diventando impossibile con il tasso di interesse in continuo rialzo. Ed è proprio chi ha già in corso un mutuo a tasso variabile a subire il colpo maggiore. Secondo Brown, quindi, alla luce di tutto questo "è piuttosto improbabile che la banca centrale canadese vada oltre il 3,5% del tasso di interesse, a causa del rischio al ribasso piuttosto significativo per il mercato immobiliare". Mercato che rischia, infatti, un tracollo: "È molto probabile - aggiunge Brown - che vedremo ulteriori cali dei prezzi delle case".

CTV ha raccontato anche alcune testimonianze di nuovi proprietari di case, come Youseff Shehata che ha visto aumentare le rate del suo mutuo di circa $ 300 al mese da quando ha acquistato il suo condominio a Toronto nello scorso mese di marzo. "Quando ho comprato il mio appartamento in centro, ho fatto i miei conti e mi aspettavo che il tasso potesse salire un po', ma non mi sarei mai aspettato che l'aumento fosse così consistente", ha detto. E non può nemmeno prendere in considerazione l'opzione di rivendere l'appartamento, perché con i prezzi delle case in calo non sarà sicuramente in grado di vendere la casa, appena comprata, allo stesso prezzo dell'acquisto. "Con i tassi di interesse in aumento, è molto difficile per le persone comprare ed è difficile per me vendere. Mi trovo in una situazione molto difficile... anche il mercato degli affitti è folle", ha aggiunto.

Per correre ai ripari, quindi, Shehata ha dovuto rivedere il suo budget per le spese quotidiane: ha tagliato parte della sua spesa discrezionale, va meno spesso a mangiare fuori e si è trovato costretto a rinunciare alla sua collaboratrice domestica: "È stata una decisione difficile - ha detto Shehata - sapendo che anche lei deve fare i conti con l'aumento delle spese. Ma non ho avuto scelta. L'inflazione è stata pazzesca negli ultimi mesi e ora, dopo l'aumento dei tassi di interesse, devo rifare tutti i conti da capo", ha concluso. In quanti sono nella stessa situazione di Shehata?

Foto di mastersenaiper da Pixabay

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.