CorrCan Media Group

Al via la 30ª legislatura nel segno di Kenney

Al via la 30ª legislatura nel segno di Kenney

TORONTO – La trentesima legislatura dell’Alberta è iniziata ieri con al timone il premier Jason Kenney che nelle elezioni del 16 aprile scorso ha vinto con lo United Conservative Party (UCP) 63 degli 87 seggi.

Una legislatura che inaugurerà – ha detto Kenney – “l’estate delle abrogazioni” in quanto gran parte del programma del nuovo governo si concentrerà sull’annullamento delle modifiche apportate dal precedente governo NDP.

L’house leader del governo Jason Nixon ha confermato che l’UCP intende presentare una dozzina di disegni di legge in una sessione programmata fino al 1º agosto ma che – se il governo approvasse il suo programma legislativo – potrebbe concludersi prima dell’inizio della Calgary Stampede del 5 luglio.

Il primo ’bill’ in ordine di tempo sarà quello che si prefigge l’abrogazione della carbon tax dell’Alberta entrata in vigore il 1ºgennaio del 2017 e che Kenney ha detto finirà di esistere entro la fine di questo mese. Kenney ha rivelato questa settimana alcuni dettagli del Bill 3 che delinea i tempi per il taglio delle tasse del governo alle aziende dal 12 all’8 per cento entro il 1º gennaio 2022.

Gli altri disegni di legge del governo includono l’“Open for Business Act”, che prevede un salario minimo di 13 dollari all’ora per i giovani di età inferiore ai 17 anni.

Il disegno di legge propone anche di reintrodurre due modifiche apportate dall’NDP ripristinando un voto segreto per tutti i voti di certificazione dei sindacati e riportando gli straordinari allo stesso guadagno per ora del salario, non più a “un’ora e mezza”.

La leader dell’opposizione dell’NDP Rachel Notley, ha detto che il suo caucus potrebbe fare ostruzionismo se l’UCP cercherà di abbassare il salario minimo, tagliare gli straordinari o violare i diritti sindacali.

Nixon ha però ricordato all’ex premier Notley che lo United Conservative Party ha ricevuto un forte mandato dagli elettori della provincia.

«L’opposizione è libera di fare tutto l’ostruzionismo che vuole – ha detto – i residenti dell’Alberta il 16 aprile hanno parlato in modo chiaro e forte. La sessione legislativa riguarderà principalmente le promesse contenute nella piattaforma e noi le manterremo».

Dopo la sconfitta del suo governo la Notley ha preso una decisione insolita per gli ex premier canadesi decidendo di non dimettersi da leader del suo partito.

«Credo che la politica sia una forma di servizio pubblico per contribuire al miglioramento della provincia», ha dichiarato facendo notare che suo padre Grant Notley è stato l’unico membro dell’NDP nella legislatura per oltre un decennio negli anni ’70 e 80.

Oggi il lieutenant-governor leggerà il Discorso dal trono che presenterà l’agenda del governo.

More in Canada