CorrCan Media Group

Toronto Fc sogno svanito, Seattle campione

Toronto Fc sogno svanito, Seattle campione

TORONTO – Il sogno scudetto del Toronto Fc è annegato nell’oceano Pacifico.

Il Seattle Sounders ha vinto il titolo della Mls come il St. Louis Blues vinse quello della Nhl. Il paragone ci sta, se permettete. Ed è figlio del sistema “americano” di assegnare il titolo tramite il playoff dove chi domina in campionato non ha ancora vinto nulla perché, per agguantare lo “scudetto”, nella fase più importante della stagione, si parte alla pari e gli ultimi possono battere i primi.

Magari il playoff fosse adottato anche dal calcio in Italia. Così potrebbe vincere qualche altro team, non sempre la Juve.

Nei playoff degli sport americani non si verifica mai che una squadra vinca il titolo per otto volte di seguito, al massimo due, qualche volta eccezionalmente tre. Questo perché nei playoff le partite dal “dentro o fuori” spesso capovolgono i valori in campo.

E veniamo al calcio “stile soccer”: sia Seattle che Toronto Fc nella stagione regolare sono state sempre in mezzo al gruppo, lontane dalle migliori. Anzi, il Toronto, ad un certo punto le perdeva tutte, poi si è ripreso. Entrambe si sono quindi riprese, portando avanti il proprio sogno sulla pelle delle squadra più accreditate.

I 70.000 di Seattle accolgono la loro squadra con un boato. Ma a comandare il gioco nel primo tempo sono i torontini che Greg Vanney schiera con il 4-3-3 che ha portato fortuna nel playoff. I Sounders, per contro, si schierano con un prudente 4-2-3-1.

La punta dei padroni di casa è il peruviano Raul Ruidiaz che avrà la prima vera palla gol della prima frazione, al 44’, ma il portiere del Toronto gli para il diagonale da breve distanza.

Anche il Toronto, pur avendo quasi sempre in mano il pallino del gioco, crea una sola occasione importante ma l’ex Stefan Frei agguanta il diagonale di Benezet.

Nella ripresa il Seattle continua stando bene arroccato in difesa. Il Toronto attacca ma le sue azioni sono fatte di tropo passaggi, anche lenti e spesso fuori misura.

Al 67’ la partita si sblocca. Un tiro senza pretesa dalla sinistra viene deviato in rete dal terzino Morrow che, al momento era in posizione centrale. Greg Vanney cerca di rimediare immettendo prima De Leon e poi Altidore.

I Reds continuano ad attaccare, sempre senza profitto. E fatalmente arriva il raddoppio in contropiede. Al 75’ Rodriguez infila dal limite forte e a fil di palo. Ora il Seattle ha la partita ed il titolo in pugno.

Al 90’ Ruidiaz si libera di Mavinga ed insacca il 3-0. Due minuti dopo il Toronto segna la rete della bandiera con Altidore. Per il bomber sarà probabilmente l’ultimo gol con la maglia rossa. Jozy è in scadenza di contratto, come lo è Bradley la cui permanenza nel club era legata alla vittoria del titolo.

Seattle aveva battuto Toronto nella finale del 2016, quella volta ai rigori. Toronto aveva pareggiato il conto nel 2018, regolando gli stessi avversari per 2-0. Il 3-1 di ieri ha spostato la bilancia a favore del Seattle.

More in Calcio