CorrCan Media Group

Toronto Fc, fine dell’imbattibilità

Toronto Fc, fine dell’imbattibilità

SEATTLE – La fisicità di Jozy Altidore non è bastata.

Nonostante la doppietta realizzata dal gigante nero (quinta rete in quattro gare), il Toronto Fc ha perso la sua prima partita pagando le colpe di una difesa mal disposta ed incerta specialmente nei centrali Mavinga e Ciman.

Ciman stava per rifarsi dagli errori commessi ma il palo ha gli ha negato il gol negli ultimi secondo di gioco. La partita è finita 3-2 per i padroni di casa, più abili a sfruttare le corsie laterali per le continue pericolose incursioni.

I Reds di Toronto, dopo essere passati all’11’ in vantaggio con un cross pennellato di Puzuelo per la testa infallibile di Altodore, hanno arretrato il baricentro favorendo il costante martellamento in avanti del Seattle.

La nuova linea difensiva disposta da Vanney – Ciman e Mazinga centrali, Zavaleta e Morrow laterali, in porta il francese Quentin Westberg alla sua prima partita – ha tremato in parecchie occasioni, poi ha incassato tre reti consecutive.

Il pareggio è giunto al 24’ quando un cross dalla sinistra ha permesso al marcantonio Will Bruin di eseguire un perfetto colpo di testa in tu¥o spentosi nel sacco del Toronto.

Al 65’ i padroni di casa passano in vantaggio, solita volata sulla nistra di capitan Lodeiro, cross basso sul quale buca Ciman, Mavinga è in ritardo e stavolta Bruin segna in scivolata… Le rete carica il Seattle e manda in bambola il Toronto. Due minuti dopo, dormita generale della difesa dei Reds e Cristian Roldan cannoneggia in gol da 15 metri.

La reazione dei Reds è affidata ad Altidore che il centrale avversario, Kim, ingaggia in un duello a sportellate. In questo clima di battaglia, il nuovo arrivato Pozuelo quasi scompare. Quando riappare, al 70’, serve un altro grande assist ad Altidore. Il bomber n. 17 controlla in corsa col destro, poi di sinistro infila dolcemente alle spalle dell’ex Irwin.

Ora i Reds ci credono, attaccano in massa, ma confusamente e soltanto per per poco che il Seattle non colpisce di nuovo in contropiede. Poi, proprio allo scadere, Ciman colpisce forte dal limite, Irwin è battuto, la la palla si stampa sul palo ed un difensore allontana.

Da quello che si è visto in queste prime quattro partite di campionato la difesa continua ad essere il punto debole della squadra. A centrocampo i due canadesini svezzati da Giovinco, Osorio e Delgado, non rendono come quando giocavano ai fianchi della Formica Atomica.

Le note positive vengono da Altidore – in forma strepitosa, forza scatenata della natura, che praticamente fa reparto da solo, e Pozuelo.

Lo spagnolo non si è ancora abituato al ritmo martellante del calcio MLS, ma ha le qualità per eccellere. Non è un Giovinco, ma ha tocco, visione di gioco e senso della posizione. Però predica nel deserto ed il gioco del Toronto non decolla.

More in Calcio