CorrCan Media Group

Tfc: playoff addio, stagione da dimenticare

Tfc: playoff addio, stagione da dimenticare

TORONTO – Mentre Giovinco (nella foto) vola verso l’Italia – speriamo per giocare e non fare solo panchina nell’Italia di Mancini – quello che rimane del Toronto Fc va in vacanza. Restano tre partite da disputare, ma sono inutili. La squadra campione MLS in carica è stata matematicamente eliminata, come era nelle carte da almeno due mesi, quindi lo “scudetto” di questo campionato finirà sul petto di qualche altro. Anche il Vancouver nonostante la vittoria ottenuta per 2-1 a Toronto rischia di non accedere alla post season.

La partita dell’ultima spiaggia è cominciata nel peggiore dei modi, come è spesso accaduto quest’anno. Dopo tre minuti i Reds erano già sotto grazie a tale Russel Teibert che affonda nella difesa soffice come un babà ed infila Bono.

Prendere una rete nei primi minuti è stata una costante della squadra di Vanney che non è mai riuscito a trovare un reparto difensivo efficace.

Il coach per sopperire alle continue assenze dei titolari le ha provate tutte, spesso improvvisando.

Sia che abbia schierato la difesa a tre, a quattro, oppure tutti dietro la linea della palla, Bono ha visto la sua rete gonfiarsi partita dopo partita.

Giocare sempre con l’handicap alla fine ha pagato con l’eliminazione.

Nello spazio di 12 mesi il Toronto è passato dalla stelle alle stalle.

Ora c’è da rifondare la squadra. Altidore ha appena detto che forse non torna, sul prolungamento del contratto di Giovinco tutto tace.

Vazquez è spesso rotto e chi è sano non garantisce quantità e qualità.

La panchina di Vanney, a rigor di logica, dovrebbe essere traballante, idem dicasi per il general manager Tim Bezbatchenko che in questa campagna ha sbagliato tutti gli acquisti.

Contro il Vancouver Giovinco si è impegnato, ma con riserva. Evidentemente voleva evitare di farsi male e raggiungere la nazionale in perfetta salute.

Per una volta il 10 azzurro non ha messo lo zampino nel gol del temporaneo pareggio giunto al 73’ mentre il Toronto era con un uomo in meno per l’espulsione di Van Der Wiel.

Un cross dalla destra di Champam viene intercettato con una mano in area.

Per la seconda volta consecutiva Giovinco non va a battere. Sul dischetto si presenta Vazquez che infila.

Anche il pari non basterebbe, ma la parola fine per la stagione del Toronto arriva al 77’ quando Kamara, solo soletto in area, infila indisturbato la palla del 2-1.

La stagione regolare della Mls finisce il 28 ottrobre, i playoff iniziano il 31.

Al momento solo Atlanta, con 66 punti e New York Red Bull, 65, possono aggiudicarsi il cosiddetto Supporters Shield, il trofeo spettante alla squadra che chiude la stagione con il punteggio più alto.

Al momento sono matematicamente qualificate per i playoff Atlanta, New York Red Bulls, New York City e Philadelphia nella Eastern Conference. Restano da assegnare due posti: in lizza sono Columbus (48 punti 32 giocate), Montreal (43, 32), Dc United (41, 30) e New England (35,31).

Toronto, Chicago e Orlando sono eliminate.

Nella Western Conference tre squadre qualficate: Dallas, Kansas City e Los Angeles City. Portland con 51 punti è quasi qualificato, ma Seattle (47 punti, 30 giocate) e Real Salt lake City (46, 32) debbono guardarsi dal Los Angeles Galaxy di Ibrahimovic (45, 32) e Vancouver (43, 31).

More in Calcio