CorrCan Media Group

Si allunga l’elenco dei Paperon de’ Paperoni

Si allunga l’elenco dei Paperon de’ Paperoni

TORONTO – Sono 131.741 i dipendenti del settore pubblico dell’Ontario che compaiono nella Sunshine List dello scorso anno.  A guadagnare oltre 100mila dollari all’anno sono state 8.331 persone in più rispetto al 2016.
A guidare la classifica dei Paperon de’ Paperoni  c’è l’amministratore delegato di Ontario Power Generation Jeffrey Lyash la cui retribuzione è stata di 1.554.456.95 dollari seguito da Daren Smith, presidente e chief investment officer della University of Toronto Asset Management Corporation il cui introito è stato di $ 936.089,48, e Glen Jager, chief nuclear officer dell’Ontario Power Generation, che ha guadagnato $ 858,445.43.
La top ten della lista resa pubblica dal Governo dell’Ontario annovera al quarto posto Bruce Campbell presidente e CEO di Independent Electricity System Operator ($749,862,59), al quinto Mark Fuller, presidente e amministratore delegato dell’Ontario Public Service Pension Board ($745,211,84), al sesto il senior vice-president business and administration services di Ontario Power Generation Scott Martin ($739,854.78) mentre in settima posizione c’è William Reichman, presidente e CEO del Baycrest Center for Geriatric Carecon i suoi 722.875,00 dollari. Unica donna nei primi dieci posti di questa classifica è stata Jill Pepall, vicepresidente esecutivo e amministratore delegato dell’Ontario Public Service Pension Board, che lo scorso anno ha guadagnato $721.224,22.
Due dirigenti ospedalieri sono anche tra i primi 10: Michael Apkon, presidente e CEO dell'Hospital for Sick Children di Toronto  che ha ricevuto 719.694,40 dollari e Peter Pisters, presidente e amministratore delegato dell’University Health Network, che ha percepito 718.300,56 dollari.
Sommando stipendi e premi la cifra complessiva che è finita nelle tasche dei 131.741 stipendiati del settore pubblico ammontano a oltre 16,8 miliardi di dollari.
Il premier Kathleen Wynne reputa importante che il governo pubblichi la lista: «Lasciatemi dire che siamo impegnati per garantire la trasparenza, pensiamo che le persone nella provincia abbiano il diritto di sapere quale sia il guadagno dei dipendenti pubblici», ha detto Wynne durante una conferenza stampa a Toronto.
Tutte le agenzie che ricevono finanziamenti pubblici dalla provincia devono rivelare i nomi, le cariche e gli stipendi di ciascun dipendente pagato $100.000 o più in un anno solare: secondo la legislazione provinciale, il requisito di divulgazione si applica ai comuni, ai consigli scolastici, agli ospedali, alle università, ai college e a molte organizzazioni di beneficenza, oltre all’Ontario Public Service.
Lo stipendio percepito dalla premier Wynne nel 2016 è stato di $208.974, quello dell’ex leader del Progressive Conservative Party dell’Ontario Patrick Browndi $180,885.96, quello della leader dell’NDP Andrea Horwath di $158.157,96.
Christine Elliott, che ha perso la leadership del PC, ha guadagnato $203.543,30 in qualità di ombudsman per l’Ontario Health Quality Council, la retribuzione del sindaco di Toronto John Tory è stata di $188,529,02 mentre il suo capo dello staff, Christopher Eby, ha guadagnato $ 195,077,35.
Da una attenta lettura della lista emergono informazioni che fanno arricciare il naso ai comuni cittadini. Oltre una dozzina di controllori della TTC, ad esempio, appare nel lungo elenco: uno di questi ha guadagnato oltre 130mila dollari. E non è tutto. L’agente di polizia Virani Abdulhameed con i suoi 245,611.73 dollari – gli straordinari hanno contribuito a gonfiare lo stipendio – è stato il poliziotto più pagato. La paga base di un agente di polizia è di $94,949.  Il chief Mark Saunders, tanto per fare un paragone, ha guadagnato 337,744.78 dollari. Il Toronto Police Service continua ad essere il reparto meglio pagato della città: ben 4.828 poliziotti e civili hanno intascato cifre superiori ai 100mila dollari.
La soglia salariale di $ 100.000 per la divulgazione non è cambiata da quando la legislazione è entrata in vigore nel 1996. Qualora la soglia salariale fosse adeguata al tasso di inflazione sarebbe ora di $151,929 dollari, cifra che porterebbe ad una riduzione del numero di dipendenti inclusi nella lista, dell’85%. Quando la Sunshine List fu pubblicata  per la prima volta 20 anni fa dal Progressive Conservative Party di Mike Harris comparivano solo 4.576 nomi.
 
More in Calcio