CorrCan Media Group

Ecco i paperoni italocanadesi del settore pubblico

Ecco i paperoni italocanadesi del settore pubblico

 
TORONTO – Sanità, comparto energetico, mondo accademico. Sono questi i principali settori lavorativi dei “paperoni” italocanadesi della pubblica amministrazione presenti nella Sunshine List relativa agli stipendi d’oro del 2017. Rispetto allo scorso anno non ci sono stati troppi cambiamenti: nella top 20 abbiamo quattro new entry, mentre il podio continua ad essere occupato sempre dai soliti nomi. Come lo scorso anno è saldamente al comando Michelle Diemanuele della Trillium Health Partners con una busta paga di 663.157 dollari annui, circa 55mila dollari lordi al mese. Al secondo posto troviamo Mike Martelli dell’Ontario Power Generation che, con uno stipendio di 595mila dollari, avanza di una posizione rispetto allo scorso anno. Sul terzo gradino del podio troviamo Dante Morra della Trillium Health Partners, che perde una posizione rispetto a un anno fa e che si deve “accontentare” di 573mila dollari annui.
Seguono nell’ordine il professore della University of Guelph Franco Vaccarino – 492mila dollari – Valerie Adamo dell’Ontario Pension Board – 462mila dollari – Andrea Doria del Sick Children – 460mila dollari e Carlo Crozzoli dell’Ontario Power Generation con 438mila dollari.
All’ottavo posto troviamo la prima delle new entry: si tratta di Francesco Guglielmi dell’Ontario Power Generation, con 436mila dollari. Nella Sunshine List dello scorso anno, il suo stipendio era fermo a quota 234.285 dollari. Per quanto riguarda i volti nuovi della top 20, abbiamo Terry Deluca dell’Harrow Health Centre Inc (guadagna 368mila dollari ed era già presente nella classifica dei venti stipendi d’oro nel 2014 e nel 2015), Michael D’Agostino del Sault Area Hospital con 320mila dollari e Maureen Mancuso della University of Guelph, anche lei a 320mila dollari all’anno. Escono dalla top 20 Rita Pennesi del Police Services della Città di Windsor – passa da 427mila dollari a 153mila – Renato Discenza – da 400mila a 272mila dollari e due docenti universitari della University of Toronto, Elisa Zuliani e Geoffrey Leonardelli.
More in Calcio