CorrCan Media Group

Doppio regalo, TFC in finale di Conference

Doppio regalo, TFC in finale di Conference

TORONTO – Un regalo e un rigore hanno permesso al Toronto Fc di eliminare (2-1) il New York City e di restare in corsa per il titolo.

Il City giocava in casa, aveva chiuso il campionato con più punti di tutti, era favorito. Ma il City ha affrontato la gara sempre con palle lunghe e pedalare, grosse sgroppate e cross alti.

Il Toronto, invece, ha tenuto palla a terra, giocando di fino con Pozuelo che ha cantato e portato la croce siglando i due gol del trionfo.

I Reds di Toronto nel 2016 persero la finale per il titoli ai rigori, contro il Seattle. Nel 2017, l’anno d’oro di Giovinco, vinsero tutto, ma l’anno scorso neanche si qualificarono per il playoff.

A New York City, su un terreno di gioco piccolo e stretto rubato al baseball, sono i torontini a fare la partita nel primo tempo. La migliore occasione capita ad Osorio, ma il suo tiro a botta sicura viene salvato il angolo dal portiere Johnson.

I padroni di casa, che nel primo tempo non si erano mai resi pericolosi, regalano in primo gol dopo due minuti della ripresa.

La rete che sblocca il risultato e’ da comica: in area del City ci sono due passaggi all’indietro di testa, due. L’ultimo è di Maxime Chanot. Il suo sbilenco intervento è raccolto da Pozuelo, solo solissimo. Il 10 controlla e segna comodamente.

A questo punto la partita cambia. I newyorchesi sembrano calabroni impazziti, corrono a mille all’ora e riversano in area torontina palloni a ritmo industriale.

I Reds reggono senza troppi affanni fintanto che coach Vanney toglie la punta Endoh ed immette in centrocampista De Leon. Il cambio favorisce i padroni di casa che, al 69’, pareggiano. Maximiliano Morales riceve palla da fallo laterale ed invia il solito corso in area, stavolta i centrali torontini dormono e Islamel Tajuri-Shradi insacca con un diagonale a volo.

Ora il City ci crede, ma continua ad attaccare senza cambiare modulo, groppate e palle lunghe. La partita cambia quando coach Vanney decide di lanciare nella mischia il suo asso nella manica, il velocissimo dribblomane Richie Lareya che già aveva risolto il match con il DC di Wayne Rooney.

Al 90’ Lareya entra in area dalla destra e viene falciato da Ronald Matar, l’arbitro assegna il rigore. Pozuelo lo trasforma con un cucchiaio centrale alla Totti.

Il City, più furente che mai, sfiora il pareggio nel recupero. Il portiere Johnson, attaccante aggiunto alla disperata, serve un bel pallone a Valentin Castellanos il cui colpo di testa trova Westberg a compiere l’unica parata seria della gara, quella che sancisce la vittoria.

Toronto nella semifinale della Eastern Conference incontra la vincente di Atlanta-Philadelphuia che si è disputata ieri sera.

Il Seattle, come il Toronto, è semifinalista, ma della Western Conference, avendo battuto il Real Salta Lake per 2-0. Seattle nella finale di questa zona se la vedrà con la vincente del derby di Los Angeles che si è giocato ieri sera.

More in Calcio