CorrCan Media Group

Ceta al fotofinish, accordo ancora possibile

Ceta al fotofinish, accordo ancora possibile

Ceta al fotofinish, accordo ancora possibile

di Francesco Veronesi

TORONTO – Lo stallo si può superare, con un ulteriore sforzo la firma del Ceta è ancora possibile. Dopo due giorni carichi di tensione, ieri una ventata di cauto ottimismo ha caratterizzato la giornata politica nelle stanze del potere a Bruxelles e Strasburgo. In teoria era stato programmato per oggi il summit tra il Canada e l’Unione europea per il via libero definitivo all’accordo di libero scambio.

Ceta al fotofinish, accordo ancora possibile

di Francesco Veronesi

TORONTO – Lo stallo si può superare, con un ulteriore sforzo la firma del Ceta è ancora possibile. Dopo due giorni carichi di tensione, ieri una ventata di cauto ottimismo ha caratterizzato la giornata politica nelle stanze del potere a Bruxelles e Strasburgo. In teoria era stato programmato per oggi il summit tra il Canada e l’Unione europea per il via libero definitivo all’accordo di libero scambio.

Il meeting è stato messo in stand by a causa del muro eretto dalla Vallonia, regione belga che si oppone al trattato e che non ne vuole sapere di accodarsi ai 28 capi di Stato e di governo che hanno già dato luce verde al Ceta. Ieri il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk ha sottolineato come a suo avviso la partita non sia ancora finita.

«Il summit di domani è ancora possibile», si è lasciato scappare, facendo capire come nelle ultime ore sia andata avanti una serrata trattativa sottobanco tra i rappresentanti della Vallonia e gli emissari del governo belga e dell’Unione europea.

Insomma, dopo che l’accordo sembrava ormai affossato – “morto de facto” lo aveva definito martedì Bernd Lange, presidente della commissione Commercio internazionale del Parlamento europeo – ieri si è riaccesa la speranza. E se appare remota l’ipotesi di rimettere in piedi all’ultimo momento il summit che era stato organizzato per oggi per la firma, si potrebbe ipotizzare un rinvio di qualche giorno per permettere agli emissari europei di superare le ultime resistenze della Vallonia.

Sempre ieri il ministro degli Esteri del Belgio Didier Reynders ha confermato che «alcuni passi avanti» sono stati fatti. Resta da capire se questi progressi siano sufficienti per un accordo al fotofinish.

(Giovedì 27 ottobre 2016)

Scarica “Ceta al fotofinish, accordo ancora possibile”

More in Calcio