CorrCan Media Group

Canada e Usa, il benessere dipende dal Nafta

Canada e Usa, il benessere dipende dal Nafta

TORONTO – Una sparata in puro stile trumpiano o una minacciosa ipotesi concreta? La presa di posizione di Donald Trump sul Nafta e sulla necessità di eliminare completamente l’accordo di libero scambio in Nord America continua a far discutere. Se da un lato il governo canadese ha deciso di mantenere un basso profilo di fronte all’ennesima provocazione dell’inquilino della Casa Bianca, dall’altro gli analisti si chiedono se sia possibile immaginare uno scenario prossimo venturo nel quale Canada, Stati Uniti e Messico debbano tornare ad essere divisi – da un punto di vista commerciale – da barriere e dazi doganali come avveniva prima dell’entrata in vigore dell’accordo sul free trade. 
È innegabile che il Nafta in questi 23 anni abbia stimolato, favorito e alimentato il commercio tra i tre Paesi. In particolare, i rapporti commerciali tra il Canada e gli States hanno vissuto uno slancio senza precedenti e la possibile abrogazione dell’accordo – che comunque secondo gli esperti continua ad essere un ipotesi assai remota – rappresenterebbe un salto nel buio con conseguenze estremamente negative per tutte le parti in causa.
Attualmente, secondo i dati del dipartimento al Commercio americano, gli interscambi commerciali tra i due Paesi si attestano attorno ai 544 miliardi di dollari americani (681 miliardi di dollari canadesi). Il Canada, anche grazie alle facilitazioni garantite dal Nafta, è il maggiore mercato di esportazioni per i beni Usa, per un totale di 266 miliardi di dollari americani (335 miliardi di dollari canadesi). Nel 2016, gli Stati Uniti hanno esportato nel nostro Paese veicoli per un totale di 48 miliardi di dollari Usa, macchinari per 40 miliardi di dollari, risorse naturali per circa 16 miliardi di dollari americani. Il Canada è anche il maggiore importatore mondiale di prodotti agricoli americani, per un totale di 23 miliardi di dollari nel solo 2016.
Viceversa, anche la nostra economia dipende direttamente da quella americana. Secondo i dati di Statistics Canada, lo scorso anno abbiamo esportato negli States risorse naturali per un totale di 61,4 miliardi di dollari Usa (77 miliardi di dollari canadesi) e 84 miliardi di dollari canadesi (67 miliardi di dollari Usa) in veicoli, navi, aerei e prodotti aerospaziali.  Numeri impressionanti, che testimoniano come le due economie vivano in simbiosi anche e soprattutto per la presenza del Nafta che abbatte le barriere doganali. 
Senza il Nafta, ci troveremmo a dover reinventare le politiche e le strategie commerciali senza le sicurezze degli ultimi due decenni. Con rischi che si fa davvero fatica a quantificare.
More in Calcio