CorrCan Media Group

Budget 2018: sostegno alle famiglie e crescita

Budget 2018: sostegno alle famiglie e crescita

Vedi Scheda >>>Budget 2018
 
TORONTO – Sostegno alle famiglie, parità di stipendio tra uomini e donne, investimenti nelle infrastrutture, sostegno alla crescita e rafforzamento del sistema sanitario. Sono queste le parole chiave del budget 2018 presentato ieri pomeriggio alla House of Commons dal ministro delle Finanze Bill Morneau. Anche in questo anno fiscale il pareggio di bilancio resta una chimera: con il piano di spesa e le previsioni di crescita, questo non sarà possibile prima del 2022, quando il rosso dovrebbe aggirarsi attorno ai 12 miliardi di dollari. Rispetto allo scorso anno, le nuove spese sono arrivate a quota 21 miliardi di dollari.
Come previsto, il budget 2018 getta le basi per la creazione di un Piano Nazionale del Pharmacare, con una task force guidata dall’ex ministro della Sanità dell’Ontario Erik Hoskins. Il provvedimento in questo caso dovrebbe trovare l’appoggio all’House of Commons anche dell’Ndp. Nota dolente, nel budget non è stata presentata una copertura finanziaria esaustiva ed articolata per questo provvedimento.
Il governo poi stanzierà 1,2 miliardi di dollari – più 345 milioni ogni anno – per il “parental leave” esteso anche ai padri (o ai genitori che non partoriscono), che potranno stare a casa fino a 5 settimane dopo la nascita del figlio. 
Sul fronte della parità di stipendio, nel budget è presente una norma che però dovrà essere integrata da una legge applicativa con relativi costi a carico del governo.
Nel bilancio di quest’anno, poi, è stato finalmente inserito uno stanziamento di 80 milioni di dollari in cinque anni per la creazione di un software informatico che permetta la gestione della No fly list canadese senza le zone d’ombra attualmente presenti, tra le quali l’impossibilità di far corrispondere a nome e cognome una data di nascita: per questo motivo centinaia di bambini omonimi di presunti estremisti non possono prendere l’aereo.
Nella legge di bilancio, inoltre, è presente uno stanziamento di 3,2 miliardi di dollari in cinque anni destinati alla ricerca e al finanziamento di progetti scientifici, mentre 1,4 miliardi di dollari sono stati destinati al sostegno delle popolazioni indigene. Tra le misure annunciate, l’aumento delle tasse di un dollaro sui cartoni da 200 sigarette.
Ottawa poi metterà da parte 172 milioni di dollari in cinque anni e 42,5 milioni l’anno per il “Canada Media Fund”  per sostenere la produzione di contenuto canadese. 
Cinquanta milioni invece vanno a sostegno del “giornalismo locale in comunità poco servite”, con l’incentivo rivolto ai media di esplorare nuove possibili soluzioni societarie.
 
More in Calcio