CorrCan Media Group

Bradley e soci sono “infarinati e fritti”

Bradley e soci sono “infarinati e fritti”

TORONTO – Facendo ricorso ad un vecchio detto italiano, il Toronto Fc è “infarinato e fritto”.
A sette partite dalla fine del campionato regolare i Red di Vanney non hanno praticamente chance di accedere ai playoff e difendere il titolo conquistato lo scorso anno.
I numeri della disfatta sono impietosi: 27 punti raccolti, 14 partite perse su 27, 52 gol subiti, 27 fatti. Matematicamente il Toronto sarebbe ancora in corsa, ma per raggiungere la zona playoff dovrebbe recuperare i nove punti che lo dividono dalla sesta posizione – occupata dal Montreal – e sperare che le squadre di Saputo, DC United e New England rallentino la loro corsa.
Attualmente Dc e New England hanno 30 punti, tre in più del Toronto, da notare anche che il team rivitalizzato da Rooney ha disputato due partite in meno.
Che la situazione sia drammatica lo ha sottolineato capitano Bradley dopo il 4-2 subito sabato dal Los Angeles City. Il capitano ha praticamente messo sotto accusa la società, il tecnico e gli stessi giocatori per aver gestito malissimo la stagione in corso, per la pessima preparazione causa dei tantissimi infortuni (Vazquez tra schiena e ginocchia non ha dato la metà del contributo dello scorso anno), e per il nervosismo di alcuni elementi – Mavinga e Altidore soprattutto – che hanno minato morale e classifica.
Senza mai nominarlo direttamente, Bradley ha poi gettato la croce adosso al tecnico Vanney per come non abbia mai trovato la quadratura della difesa – la seconda peggiore di tutto il campionato – improvvisando tattiche e formazioni sia in centrocampo che in attacco.
La settimana scorsa era stato Giovinco a dare sfogo alla sua frustrazione, ma il numero 10 italiano – che è in scadenza di contratto – aveva individuato nel terreno di gioco le cause della debacle.
Sabato contro la squadra allenata da Bradely padre, Bradley fi glio ha visto il Toronto andare sotto per 3-0 grazie alle reti di Carlos Vela, Diego Rossi e Lee Nguyen. Sul 3-0 gli ospiti rallentano il ritmo e Altidore segna un doppietta (74′ e 93′) riapprendo per un attimo la gara. Ma subito dopo il nazionale messicano Vela realizza la sua doppietta personale chiudendo la gara al 94′.
Il Toronto Fc, dopo la pausa internazionale, disputerà le sue ultime sette partite – quattro in casa: L.A. Galaxy, New England, Vancouver e Atlanta – e tre in trasferta: New York Red Bulls, D.C. United and Montreal. Stando ai suoi personalissimi calcoli, coach Vanney conta di vincere sei di queste sette partite per accedere ai playo . Campa cavallo…
Nella foto, Bradely contro il City

More in Calcio