CorrCan Media Group

Affari Internazionali: Campari continua a investire in Ontario

Affari Internazionali: Campari continua a investire in Ontario

TORONTO – Il governo provinciale dell’Ontario sembra impegnato seriamente a far funzionare il nuovo patto CETA – perlomeno, in questo caso, con il gruppo societario italiano della Campari. La compagnia, produttrice e distributrice di bevande alcoliche in 190 paesi del mondo, è stata impegnata in una campagna per raggiungere altre marche e capacità produttive a livello mondiale.
La sua portata globale lo rende un partner ideale per le aziende in via di espansione, competenza nella distribuzione e nelle reti di mercato. Il gruppo Campari ha provato all’Ontario di essere un Diretto Investitore Estero di valore, per la nostra economia. Dal 2014 ha investito finora, nella provincia, 184 milioni di dollari, che quest’anno arriverà ad un totale di duecento milioni. I suoi investimenti hanno assicurato inizialmente settanta posti di lavoro in Ontario, che sono aumentati a 132, secondo quanto riferito da Massimo Mottura, presidente della Campari Canada.
“L’annuncio odierno di altri 5.6 milioni di dollari  di investimenti, – ha comunicato Mottura –  per potenziamenti tecnologici nella nostra fabbrica di Grimsby, ci permetterà di prepararci ad un’ulteriore espansione in Columbia Britannica e nel Quebec”.
Il ministro Michael Chan si è congratulato con la Campari nella scelta dell’Ontario per il suo investimento, sottolineando che la provincia è rinomata per le sue bevande di qualità , compresa la  Forty Creek Distillery Ltd, ora parte della linea di produzione del Gruppo Campari, con cinquanta etichette diverse, che lo rendono il più grande distributore mondiale di bevande alcoliche. 
“La nostra relazione con la Campari è un primo segnale di come L’Accordo Economico e Commerciale Globale (CETA) può o dovrebbe funzionare”  ha osservato il ministro Chan. Gli ha fatto eco il Ministro per lo Sviluppo e la Crescita Economica, Dan Duguid, che ha detto: “Consideriamo tutto questo una parte attraente dell’ambito economico, che dopo la Recessione il nostro governo ha  stabilito per la crescita.” “Il mese scorso il mercato ha creato 40mila nuovi posti di lavoro, raggiungendo un totale di 800mila da giorni bui del 2008” ha aggiunto Duguid, asserendo che: “Gli FDI (Investimenti diretti all’estero) stanno arrivando in Ontario per le nostre infrastrutture, l’esperienza nelle Risorse Umane e la nostra capacità nella produzione competitiva e di prima qualità”.
Michael Chan, Ministro per il Commercio Internazionale, parlando ad un “mercato nascente”, ha dimostrato fiducia nelle prospettive di sviluppo del CETA, prendendo come esempio la Campari. 
“Il CETA cancellerà il novantanove per cento delle barriere tariffarie e normative, ostacoli alla libera circolazione di beni e servizi, lo scambio di proprietà intellettuali e il libero movimento delle risorse umane. Siamo fieri di collaborare con la Campari, in un’iniziativa esemplare”. 1.3 milioni di dollari, parte dell’investimento, sarà speso per il miglioramento delle infrastrutture degli uffici centrali che hanno sede nel fiorente Liberty Village, a Toronto.
Il portafoglio della Campari Canada comprende marchi famosi a livello internazionale come Aperol, Aplleton Estate, Campari, Cinzano, Grand Marnier, SKYY Vodka e Wild Turkey.
 
More in Calcio