CorrCan Media Group

Coronavirus e voto: schiacciante vittoria di Horgan in B.C.

Coronavirus e voto: schiacciante vittoria di Horgan in B.C.

Coronavirus e voto: schiacciante vittoria di Horgan in B.C.

TORONTO – L’azzardo ha portato i suoi frutti. Il premier uscente della British Columbia John Horgan ha stravinto le elezioni provinciali, con l’Ndp che raggiunge la maggioranza assoluta nell’Assemblea legislativa e con la scottante sconfitta dei liberali guidati da Andrew Wilkinson.

Cambia profondamente la geografia politica della provincia, con il fattore Covid-19 che ha giocato un ruolo preminente in tutta la campagna elettorale e che, allo stesso tempo, è stato l’elemento chiave che ha determinato la vittoria di Horgan. Perché questo voto, voluto dallo stesso premier uscente nel bel mezzo della pandemia di coronavirus, è stato in sostanza un referendum sull’operato di Horgan nella difficile opera di contenimento del contagio.

Gli elettori, in sostanza, si sono trovati a decidere se le risposte politiche del premier per far fronte alla doppia crisi – economica e sanitaria – fossero state efficaci ed appropriate. E Horgan è stato in larga parte promosso.

In queste elezioni provinciali è saltato il voto ideologico, la casacca di partito e l’appartenenza politica dell’elettorato. L’Ndp, che allo scioglimento dell’Assemblea legislativa poteva contare su un maggioranza relativa di 41 deputati, si ritrova ora con la maggioranza assoluta dei seggi a quota 55.

Il grande sconfitto di queste elezioni è leader liberale Andrew Wilkinson, che per tutta la campagna elettorale aveva accusato il premier uscente di aver costretto la provincia al salto nel buio di un voto durante la seconda ondata della pandemia. I liberali prima delle elezioni potevano contare su 41 deputati, esattamente come i neodemocratici: stando ai risultati confermati ieri, il gruppo parlamentare liberale si è ridotto a 29 mpp.

Il Green Party guidato da Sonia Furstenau passa invece da 2 a 3 deputati, che a questo punto non sono più rilevanti nel sostegno del premier per garantirgli la maggioranza parlamentare.

Per quanto riguarda il voto popolare, l’Ndp ha raccolto in tutto 544.083 pari al 45 per cento delle preferenze, il Partito Liberale ha raggiunto quota 427.889 (35 per cento) e i Verdi 184.921 (15 per cento). Horgan, unico premier dell’Ndp a conquistare la riconferma alla guida della provincia nell’intera storia della British Columbia, si è detto molto soddisfatto dei risultati.

“Voglio assicurare tutti quanti che il nostro focus rimarrà dove si trovava anche prima: nell’aiutare le persone in questa fase caratterizzata dalla pandemia. Il Covid-19 ci ha sconvolto la vita. Nessuno si sarebbe aspettato di dover affrontare questo tipo di situazione: dobbiamo affrontare con forza, coraggio e determinazione la sfida che ci attende nei prossimi mesi. Siamo ancora molto lontani dalla fine del tunnel. Il Covid-19 sarà con noi anche nell’immediato futuro e il mio compito sarà quello di garantire la sicurezza di tutti gli abitanti della British Columbia”.