CorrCan Media Group

In Italia sono 10.779 i deceduti e quasi centomila i contagiati

In Italia sono 10.779 i deceduti e quasi centomila i contagiati

In Italia sono 10.779 i deceduti e quasi centomila i contagiati

ROMA – Si tratta di cifre davvero impressionanti. Erano infatti arrivati ieri a 10.779 i morti in Italia per coronavirus, con 756 decessi in più rispetto alla giornata di sabato.

I guariti in totale erano 13.030, con un incremento di 646 rispetto alle 24 ore precedenti.

I casi attualmente positivi sono 73.880, ben 3.815 in più, mentre in isolamento domiciliare si trovavano ieri ancora 42.588 persone.

Per quanto riguarda i ricoverati con sintomi il numero era ieri di 27.386 persone, 3.906 delle quali in terapia intensiva. Sempre secondo i dati messi a disposizione dalla Protezione Civile, sono complessivamente 73.880 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a sabato di 3.815, in lieve crescita rispetto alle 24 ore precedenti.

Il numero complessivo dei contagiati – comprese le vittime e i guariti – ha raggiunto ieri i 97.689, dunque vicini alla soglia dei centomila. “Nel fine settimana abbiamo registrato un calo nel numero dei decessi e dei ricoveri in terapia intensiva. Si tratta di un dato molto importante” ha spiegato il dottor Luca Richeldi, direttore dell’unità di pneumologia al policlinico Gemelli di Roma.

L’esperto ha però sottolineato che “si tratta di una battaglia molto lunga” e che “dobbiamo essere rigorosi nel rispetto delle misure. Non dobbiamo abbassare la guardia”.

Nel corso della stessa conferenza stampa, il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha reso noto che “ieri sera (venerdi, ndr) si è chiusa la chiamata per l’assunzione e la ridistribuzione di nuovi infermieri e abbiamo ricevuto 9.448 domande, delle quali il 55% sono donne, il 45% sono uomini. Il 50% degli infermieri sono specializzati nei settori sanitari di emergenza e urgenza”.

Tra le regioni più colpite dalla pandemia di Covid-19 sempre in testa la Lombardia con 25.392 persone tuttora malate, 883 più di sabato, 10.535 in Emilia-Romagna con un aumento di 571, il Piemonte con 7.268 ammalati ed un incremento di 417 ed infine il Veneto con 7.251 contagiati dal coronavirus ed un incremento di 338.

Quanto alla Lombardia – vero e proprio epicentro della pandemia in Italia – erano ieri 6.360 le persone decedute dopo esser risultate positive al coronavirus, 416 in più rispetto a sabato. Lo ha confermato l’assessore lombardo al welfare, Giulio Gallera. Le persone positive al coronavirus in Lombardia risultavano inoltre essere 41.007, con un aumento di 1.592 unità rispetto alle 24 ore precedenti. Le persone ricoverate negli ospedali della Lombardia sono tuttora 11.613, in aumento di 461 rispetto al giorno precedente, mentre quelle in terapia intensiva erano ancora 1.328, in crescita di 9 unità rispetto a sabato scorso.