CorrCan Media Group

In Italia 260 vittime in 24 ore, dato più basso dal 15 marzo

In Italia 260 vittime in 24 ore, dato più basso dal 15 marzo

In Italia 260 vittime in 24 ore, dato più basso dal 15 marzo

ROMA – Dopo cinque giorni di seguito si è fermato il calo dei malati per coronavirus, in Italia. Gli attualmente positivi al Covid-19 erano ieri 106.103, con un aumento di 256 malati in più rispetto a sabato, quando c’era stato un calo di 680 malati.

Sono salite invece ad un totale di 26.644 le vittime per coronavirus, ma con un incremento che si è limitato a 260 decessi in 24 ore, il dato più basso registrato da oltre 40 giorni. Il 15 marzo, infatti, ci furono 368 morti in 24 ore mentre il giorno prima se ne registrarono 175. Sabato l’aumento era stato di 415.

Sono nel frattempo diventati 64.928 i guariti, con un incremento rispetto a sabato di 1.808, quando l’aumento era stato di 2.622.

Prosegue intanto il trend in calo dei ricoveri in terapia intensiva per coronavirus. A ieri erano 2.009, con un calo di 93 rispetto a sabato. Di questi, 706 sono in Lombardia.

Dei 106.103 malati complessivi, 21.372 sono ricoverati con sintomi, 161 in meno rispetto alla giornata di sabato e 82.722 sono quelli in isolamento domiciliare, 510 in più rispetto alle 24 ore precedenti, quando si era registrato il primo calo dall’inizio dell’emergenza.

Sono in forte calo i decessi in Lombardia, mentre i contagi sono in crescita rispetto a sabato. Era dal 7 marzo che in Lombardia non si registrava un aumento così basso di decessi per il coronavirus: in quel giorno il totale dei morti in regione era stato di 154, con un aumento di 19 rispetto al giorno precedente. Dall’8 marzo si è superata la quota di 100 nuovi decessi (113) e solo ieri – con 56 vittime registrate – si è tornati sotto quella soglia.

Il totale dei positivi in Lombardia è di 72.889, con un aumento di 920, mentre sabato i nuovi casi erano stati 713. I decessi sono stati 13.325 con un aumento di 56, mentre nelle 24 ore precedenti erano stati 163.

Continuano intanto a calare i posti letto occupati nei reparti degli ospedali: in terapia intensiva sono 706, con un calo di 18, mentre negli altri reparti ci sono 8481 con un calo di 8 degenti.

Sono invece tornati al livello di venerdì i dati relativi al contagio nella città di Milano. Il totale dei positivi ha raggiunto i 18.371, con 463 nuovi casi di cui 241 nella metropoli lombarda. Ieri c’erano stati 219 nuovi casi di cui 80 in città.

Nella capitale, Roma, nelle ultime 48 ore non si sono registrati decessi. “Oggi registriamo un dato di 85 casi di positività e prosegue un andamento stabilmente sotto i 100 casi e un trend al 1,5%” ha detto l’assessore alla sanità della regione Lazio, Alessio D’Amato. Sempre Basilicata e Molise rimangono le regioni col minor numero di contagiati e di vittime.