CorrCan Media Group

Ieri l’addio alla piccola Keira Kagan

Ieri l’addio alla piccola Keira Kagan

Ieri l’addio alla piccola Keira Kagan

TORONTO – Lacrime, tristezza, disperazione. Familiari ed amici hanno partecipato ieri ai funerali di Keira Kagan, la bimba di quattro anni trovata morta insieme a suo padre in fondo a una scarpata nella Rattlesnake Point Conservation Area a Milton.

Al funerale della bimba che è stato celebrato a North York, molti hanno indossato qualcosa di colorato come richiesto dalla mamma di Keira, Jennifer Kagan e dal patrigno Philip Viater. «Keira amava i colori», hanno detto.

Una vita spezzata sul nascere – quattro anni sono davvero pochi – quella della bambina al centro di una disputa tra i genitori sulla custodia. La mamma Jennifer Kagan, si batteva da tempo nei tribunali per poter sospendere o permettere sotto supervisione le visite della bimba al padre Robin Brown. Avrebbe saputo tra pochi giorni se la sua richiesta sarebbe stata accettata. Troppo tardi.

Keira è morta domenica pomeriggio assieme al padre in seguito ad una caduta in un burrone e la famiglia non ha creduto neppure per un attimo alla casualità, ad una disgrazia, ad uno scherzo del destino. «Sì penso che siano caduti ma non penso che sia stata una caduta accidentale», ha detto in lacrime l’avvocato Viater, patrigno di Keira.

A sostegno della sua tesi ci sono, ha aggiunto Viater, i pessimi rapporti tra la mamma di Keira e l’ex marito che continuavano da anni a darsi battaglia in tribunale.

«Nessuno mi ha ascoltata – ha detto giorni fa Jennifer Kagan, medico al William Osler Health System – il comportamento del padre non era esemplare ed ora Keira non c’è più». «Il sistema è fondamentalmente difettoso – ha aggiunto Viater – la mia richiesta circa gli incontri con il padre è stata ritenuta dal giudice seria ma non urgente».

La polizia di Halton sta indagando ma al momento, pur non escludendo nessuna ipotesi, ritiene che la morte possa essere stata causata dalle ferite riportate nella caduta.

La morte di Keira ha scioccato familiari e amici. Danit Fischtein, amica di Jennifer Kagan, ha orga nizzato una raccolta fondi su Gofundme.comal fine di commemorare la vita di Keira, che finora ha raccolto quasi 26mila dollari.

“La famiglia non utilizzerà il denaro per le spese funebri – ha scritto Fischtein – ma deciderà se donare il denaro a un centro antiviolenza, alla Make a wish foundation o per l’assistenza ai bambini che sono in pericolo nel sistema giudiziario. Keira era una bimba che voleva cambiare in meglio il mondo. La sua morte non deve essere vana”.