CorrCan Media Group

Maple Leafs, brusco ritorno alla realtà

Maple Leafs, brusco ritorno alla realtà

13leafsrealtàMaple Leafs, brusco ritorno alla realtà

di Nicola Sparano

TORONTO – La mini striscia positiva di tre vittorie consecutive è stata bruscamente interrotta dai Kings di Los Angeles che hanno asfaltato i Leafs per 7-0. I veterani di Hollywood hanno messo impietosamente in luce quali sono i difetti di base del team di Toronto, portiere non affidabile e discontinuo, difesa ballerina e attacco con troppi giovani inesperti le cui qualità sono state forse sopravvalutate.

I Los Angeles Kings, dall’alto del loro esperienza e del mestiere, nella circostanza hanno avuto una fase offensiva mostruosa con la doppietta di Carter e le reti di Toffoli, Pearson, Brown, Clifford e King. Diciannove salvataggi e secondo shutout di fila per il goalie Peter Budaj che, ha trascorso una serata tranquilla al contrario del diripettaio Freferik Andersen che si è visto bombardato con 43 tiri, sette dei quali ha raccolto dal fondo della rete.

Mentre i Leafs continuano ad essere poca roba, i Canadiens di Montreal colgono la vittoria numero 11, l’ottava sul ghiaccio di casa dove hanno sempre vinto.

Battuti nella circostanza i “nemici” storici Boston Bruins con una rete negli ultimi secondi di Paul Byron per il 3-2 finale.

Nel caso in cui gli Habs dovessero conquistare un altro successo fra le mura amiche raggiungerebbero il record di vittorie di fila dall’inizio della stagione (in casa) che resiste dalla stagione 1953/1954.

Infine, il Vancouver ha interrotto la lunghissima striscia negativa, nove sconfitte, interrompendo la striscia positiva dei New York Rangers. Al Madison Square Garden termina per 5-3 con la doppietta di Alexander Burrows, e le reti di Loui Eriksson, Henrik Sedin e Sven Baertschi.

*Nella foto, i Kings esultano dopo il 7-0

(Giovedì 10 novembre 2016)

Scarica “Maple Leafs, brusco ritorno alla realtà”

Comments are closed.