CorrCan Media Group

INPS sospende l’accertamento per l’esistenza in vita

INPS sospende l’accertamento per l’esistenza in vita

INPS sospende l’accertamento per l’esistenza in vita

TORONTO – A causa della pandemia da Covid-19, l’INPS comunica di aver “concordato con Cittibank di sospendere le attività connesse all’accertamento generalizzato dell’esistenza in vita riferito agli anni 2019-2020. Quanto sopra al fine di salvaguardare la salute dei pensionati e di tutti i soggetti coinvolti nell’attività di verifica”.

“Fermo restando che qualunque decisione potrà essere rivista, alla luce dell’evoluzione della situazione epidemiologica internazionale in atto, la seconda fase del processo di verifica avrà inizio con l’invio delle richieste di attestazione dell’esistenza in vita ai pensionati nel corso del mese di agosto 2020. Tali attestazioni – prosegue il comunicato dell’INPS – dovranno pervenire a Citibank entro il mese di dicembre 2020. Nel caso in cui l’attestazione non sia prodotta entro il termine sopraindicato, il pagamento della rata di gennaio 2021, laddove possibile, avverrà in contanti presso le agenzie Western Union del Paese di residenza” conclude il comunicato ufficiale dell’INPS.

Vincenzo Ghiandoni, direttore del patronato Inapi di Woodbridge, ricorda che “si possono continuare ad utilizzare i portali web dell’INPS e dell’Agenzia delle Entrate, sebbene la gran parte dei loro uffici, in Italia, abbiano chiuso per l’emergenza da Covid-19”.

“I nostri patronati qui in Canada – prosegue Ghiandoni – rimangono ancora aperti al pubblico, ma riceviamo i pensionati uno alla volta e previo appuntamento telefonico. Questo per quanto riguarda situazioni urgenti, come pensioni non ancora in pagamento, mentre altre tipologie di servizi oerti dal nostro patronato sono temporaneamente sospese”.

“Per quanto riguarda l’assistenza relativa alle tasse canadesi – conclude Ghiandoni – , continueremo ad offrirla sino a che potremo rimanere aperti al pubblico”.