CorrCan Media Group

Giovinco escluso dall’Mvp e altri sgarbi, Tfc non sta simpatico alla Mls

Giovinco escluso dall’Mvp e altri sgarbi, Tfc non sta simpatico alla Mls

10giovincoesclusoGiovinco escluso dall’Mvp e altri sgarbi, Tfc non sta simpatico alla Mls

di Leonardo N. Molinelli

TORONTO – Sebastian Giovinco non sarà tra i tre finalisti che si contenderanno il premio di Mvp della stagione 2016 della Mls. La decisione della Lega, discutibile ma non del tutto inattesa, è arrivata lunedì pomeriggio e ha scatenato un polverone in città.

L’ex juventino non potrà così difendere il suo titolo e deve dire addio al sogno di vincere due volte di fila il titolo di miglior giocatore della Lega, evento mai riuscito a nessuno nella storia della Mls.

Tifosi, giornalisti ed addetti ai lavori hanno ovviamente espresso il proprio disappunto per una scelta che penalizza quello che anche quest’anno si è confermato il giocatore più forte della Lega e che paga la lunga assenza per infortunio. Assenza che però non ha impedito alla Formica atomica di riuscire comunque a mettere insieme 17 gol e 15 assist, unico insieme al messicano Giovani Dos Santos ad andare in doppia cifra in entrambe le categorie.

Resta il fatto che quest’anno il premio di Mvp sarà una cosa tutta interna a New York, visto che a contendersi il titolo saranno il capocannoniere della Regular Season Bradley Wright-Phillips, il suo compagno di squadra nei Red Bulls Sacha Kljestan e lo spagnolo di New York City David Villa.

E se per i due bomber BWP e Villa, la nomination sembra anche giusta lascia più perplessi la nomina di Kjestan, buon giocatore ma senza dubbio inferiore a Giovinco o Piatti, altro giocatore di altra categoria per la Lega nordamericana.

Le beffe per Tfc però non sono finite qui perché la cosa ancora più ridicola è che nessun giocatore dei Reds è stato inserito tra i migliori nessuna categoria. Un’altra decisione quantomeno discutibile che diventa assurda se si pensa che Drew Moor è stato escluso dal terzetto dei migliori difensori della Lega.

Sembra insomma che i Reds non abbiano troppi santi nel Paradiso della Mls, e la conferma arriva dalla decisione del comitato disciplinare di non squalificare David Villa per il calcione tirato a Cooper in occasione della semifinale di andata di domenica scorsa. Proprio Cooper era stato squalificato retroattivamente poche settimane fa per un episodio identico. Evidentemente questa rinascita canadese non piace troppo negli uffici di New York.

(Giovedì 3 novembre 2016)

Scarica “Giovinco escluso dall’Mvp e altri sgarbi, Tfc non sta simpatico alla Mls”

Comments are closed.